Una Giornata insieme alla Misericordia

PDFStampaE-mail

Grande partecipazione e momenti di forte commozione domenica 8 giugno a “Una giornata insieme con le Misericordie”. La manifestazione ha avuto inizio, presso il complesso monumentale di San Sisto, con un piccolo convegno sul volontariato in Misericordia a cui hanno partecipato e preso la parola oltre al Governatore della Misericordia di Montalto, Alberto D’Alessandro, il correttore spirituale Padre Giuseppe Calvano, il consigliere della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia Piermario Sebastiani, il comandante della Polizia locale, Magg. Adalgiso Ricci ed il presidente della Conferenza Misericordie Lazio, Ferdinando Nasoni. Per l’amministrazione Comunale, in rappresentanza del sindaco, l’assessore Tito Mezzetti. Moderatore del convegno Fortunato Ziaco, coordinatore della Misericordia di Montalto di Castro. Erano presenti le Misericordie di: Pescia Romana, Viterbo, Vetralla, Bolsena, Marta, Piansano, Grotte Santo Stefano, Vejano, Santa Marinella, Villa Adriana, Albinia e Manciano. Era presente inoltre anche una rappresentanza della Prociv-Arci Vulci 1 di Montalto.
Al termine del convegno la Misericordia di Montalto ha voluto ringraziare con la consegna di una targa il proprio volontario Alfredo Vignanelli con la seguente motivazione: “Con riconoscenza e gratitudine per il continuo servizio svolto in favore dei più bisognosi in tanti anni di permanenza all’interno della nostra Misericordia”. Di seguito sono stati consegnati 15 attestati di partecipazione al corso di primo soccorso svolto dalla Misericordia nel mese di aprile. Come conclusione della mattinata Padre Giuseppe, sempre all’interno della sala di San Sisto, ha celebrato la Santa Messa in suffragio dei volontari di tutte le Misericordie presenti deceduti in questi ultimi anni.
Nell’omelia il sacerdote ha commentato e rimarcato alcuni punti dello statuto delle Misericordie, in particolare gli articoli 2,3 e 4 riguardanti lo scopo e lo spirito della Misericordia con l’affermazione della carità e fraternità cristiana secondo l’insegnamento del Vangelo ed invitando tutti i presenti a rileggersi lo statuto. Al termine della Santa Messa un corteo di tutte le ambulanze presenti ha attraversato, con le sirene attivate, le vie del paese sino al piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa dove era stato allestito un tendone all’interno del quale la Misericordia di Montalto ha offerto il pranzo a tutti i partecipanti alla manifestazione.
Nel pomeriggio, con una temperatura che ha superato di gran lunga i 30 gradi e sotto un sole cocente, è stata effettuata con successo una dimostrazione di soccorso a cui hanno partecipato i Vigili del fuoco di Viterbo, l’auto medica di Ares118, una pattuglia dei carabinieri della locale stazione, la Polizia locale, le Misericordie di Montalto di Castro, Pescia Romana e Vetralla, la Protezione civile di Montalto di Castro; tutta la dimostrazione è stata brillantemente e dettagliatamente illustrata dall’infermiere Marco Rocchi, della centrale operativa 118 di Viterbo. La Misericordia di Montalto di Castro intende ringraziare di vero cuore tutti i partecipanti e tutti coloro che hanno contribuito personalmente alla riuscita della giornata; un ringraziamento particolare all’amministrazione comunale di Montalto di Castro che ha concesso il proprio Patrocinio ed al comando dei Vigili del fuoco di Viterbo che hanno permesso la presenza alla manifestazione della postazione di Tarquinia.

Powered by

Infolabio